Bankitalia, a novembre prestiti a privati in calo 1,5%. Mutui stabili al 4,05%

Pubblicato il 10 Gennaio 2013 11:19 | Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2013 11:20
Bankitalia, a novembre prestiti a privati in calo 1,5%. Mutui stabili al 4,05%

Palazzo Koch, sede della Banca d’Italia (Foto Lapresse)

ROMA – Prestiti ai privati ancora in calo a novembre. Secondo i dati della Banca d’Italia sono scesi dell’1,5 % su base annua (-1% nel mese precedente). Il calo per le famiglie è stato dello 0,3% (era -0,1% a ottobre) mentre per le società non finanziarie è stato del 3,4 per cento (-2,9% a ottobre). In ripresa invece la raccolta delle banche, con i depositi in crescita del 6,6%. Stabili i tassi dei mutui al 4,05%.

Quello relativo alle imprese è il maggior calo percentuale registrato dal novembre 2009, il dato meno recente disponibile nella serie storica sul sito istituzionale della banca. Si conferma un andamento discendente che dura oramai da 7 mesi: a maggio -0,4%, a giugno -1,5%, a luglio -1%, ad agosto -1,9%, a settembre -3,2%, a ottobre -2,9%, sempre su base annua.

In ripresa invece la raccolta. Sempre a novembre il tasso di crescita dei depositi del settore privato ha accelerato al 6,6%, dal 4,7% di ottobre. Quello della raccolta obbligazionaria è stato pari al 10,6%, il lieve calo rispetto all’11,9% del mese precedente.

Stabile l’andamento delle sofferenze. Il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze si è attestato al 16,7%, contro il 16,6% del mese precedente.

I tassi d’interesse sui mutui sono rimasti stabili al 4,05% (4,06% a ottobre); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo sono diminuiti al 9,49% (9,65% a ottobre). I tassi d’interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie di importo inferiore a 1 milione di euro sono stati pari al 4,49% (4,51% nel mese precedente), mentre i tassi sui prestiti di importo superiore a tale soglia sono stati pari al 3,06% (3,02% a ottobre).