Beduino siriano Mohed Altrad è il “miglior imprenditore al mondo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 giugno 2015 14:40 | Ultimo aggiornamento: 11 giugno 2015 14:41
Beduino siriano Mohed Altrad è il "miglior imprenditore al mondo"

Mohed Altrad

MONACO  –  Il miglior imprenditore del mondo, il “World Entrepreneur Of The Year” di Ernst&Young,  si chiama Mohed Altrad, non si sa quanti anni abbia ma si sa che è un beduino siriano. Per questo non si conosce l’età di Mohed: è nato intorno agli anni Cinquanta nel deserto siriano in una tribù di beduini. 

Rimasto orfano di madre da bambino, è stato affidato alle cure della nonna, che gli ha proibito di andare a scuola. Lui, però, ha spiato le lezioni dei suoi amichetti da un buco nella parete della scuola. Un maestro lo notò e, quando Mohed aveva 20 anni, lo fece entrare in aula. Il piccolo Mohed era in poco tempo diventato il miglior studente della scuola, e aveva potuto continuare gli studi a Raqqa, oggi roccaforte dell’Isis.

Dopo il diploma ottenne una borsa di studio per la Francia, dove si laureò e conseguì un dottorato in scienze informatiche. Lavorò con alcune multinazionali, fino a quando, nel 1985, ha acquistato con un partner britannico una azienda di impalcature edilizie sull’orlo della bancarotta. E l’ha salvata. Oggi vi lavorano 7mila persone e si fatturano un miliardo e 130 milioni di dollari l’anno.

5 x 1000

Mohed, però, è anche scrittore: è autore del romanzo in parte autobiografico “Badawi”, adottato in molte scuole francesi, Nel frattempo l’imprenditore è diventato uno tra i più ricchi al mondo secondo Forbes. E adesso ha vinto anche il riconoscimento internazionale. Non poco per un beduino analfabeta fino a 10 anni.