Benzina aumenta di 0,34 centesimi da oggi 1 marzo: ritoccate le accise e l’Iva

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 marzo 2014 11:52 | Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2014 11:52
Benzina aumenta di 0,34 centesimi da oggi 1 marzo: ritoccate le accise e l'Iva

Benzina aumenta di 0,34 centesimi da oggi 1 marzo: ritoccate le accise e l’Iva

ROMA – Scatta da oggi 1 marzo un nuovo aumento dell’accisa sulla benzina, che passa da 728,40 euro per mille litri a 730,80, con un aumento di 0,24 centesimi al litro, e di quella sul gasolio, da 617,40 a 619,80 per mille litri (+0,24): considerando anche l’Iva ai prezzi attuali l’aumento è di 0,34 centesimi.

L’aggravio era stato previsto ad agosto dello scorso anno come copertura finanziaria per diverse voci del decreto Fare, tra cui la nuova legge Sabatini. L’aumento resta in vigore fino al 31 dicembre.

PROTESTANO LE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI –  ”Ancora una volta gli automobilisti vengono spremuti come limoni. Ogni volta che un Governo deve reperire risorse, si ricorre all’aumento delle accise, dimenticando che incrementi anche contenuti hanno effetti diretti e indiretti pesanti sul fronte dei prezzi al dettaglio, dell’energia e dell’inflazione”. A parlare è il presidente del Codacons, Carlo Rienzi.

Si tratta, sottolinea l’associazione, ”del decimo ritocco al rialzo registrato nel nostro Paese negli ultimi 5 anni”. Il Codacons rivolge un appello al Governo Renzi affinché venga finalmente attuato un provvedimento promesso da oltre 10 anni: un meccanismo che sterilizzi l’aumento dei prezzi dei carburanti evitando che la doppia tassazione accise + Iva si traduca in una stangata eccessiva a fronte di aumenti del petrolio.