Benzina, prezzi italiani crescono ancora rispetto alla media europea

Pubblicato il 25 Marzo 2010 14:59 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2010 15:54

Non basta la benzina oltre 1,4 euro al litro da una settimana: ora schizza di nuovo in alto anche lo “stacco”, ovvero la differenza tra il prezzo industriale medio dei carburanti in Italia e quello medio europeo.

Insomma, l’indicatore di quanto la benzina è più cara in Italia rispetto agli altri Paesi europei. È quanto risulta dalle periodiche rilevazioni dell’Unione Europea: se il 15 marzo la differenza era scesa a 2,6 centesimi, è bastata una settimana perché si tornasse oltre quota quattro centesimi. In Italia, secondo i dati della Commissione, il prezzo industriale medio della benzina, infatti, al netto delle imposte, è pari a 0,583 euro al litro, contro una media nei Paesi dell’Ue a 16 di 0,539 euro al litro: lo stacco è tornato dunque ad ampliarsi e raggiunge quota 4,4 cent.

Andamento simile per il gasolio: il prezzo medio industriale italiano si attesta a 0,577 euro al litro contro una media Ue-16 di 0,540 euro: anche in questo caso lo stacco raggiunge quota 3,7 centesimi.