Benzina, aspettatevi forti aumenti nei prossimi giorni. Lo dicono i gestori di impianti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 maggio 2018 12:26 | Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2018 12:26
Benzina, aspettatevi forti aumenti nei prossimi giorni. Lo dicono i gestori di impianti

Benzina, aspettatevi forti aumenti nei prossimi giorni. Lo dicono i gestori di impianti

ROMA – “Vi sono le condizioni per una aspettativa di aumento sensibile dei prezzi, nella media del mix tra i prodotti benzina e gasolio, nei prossimi quattro giorni, con scostamenti compresi in 1 centesimo al litro in più”. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] E’ la previsione contenuta nel bollettino settimanale dei gestori di impianti di distribuzione di Figisc e Anisa aderenti a Confcommercio.

Nel corso della settimana, spiegano i gestori, il greggio di riferimento Brent è aumentato ancora di 1,96 euro al barile, in funzione di un cambio euro/dollaro in modesto deprezzamento; la quotazione internazionale dei prodotti lavorati è cresciuta di +2,7 cent al litro per il gasolio e di +2,5 cent al litro per la benzina e, con iva, le variazioni per i prodotti sono, rispettivamente, di +3,3 e di +3,1 centesimi al litro.

L’associazione riferisce poi che dal monitoraggio effettuato in collaborazione con Assopetroli-Assoenergia risulta che nella data del 14 maggio lo stacco Italia delle imposte sui carburanti, ovvero quante imposte si pagano di più in Italia rispetto alla media dei 28 Paesi Ue, è di +22,1 centesimi al litro per la benzina e +20,7 per il gasolio e le imposte hanno inciso nella settimana sul prezzo finale della benzina per il 62,27% e per il 58,12% su quello del gasolio. Immutata la classifica dei prezzi più alti in Europa: il gasolio italiano occupa il secondo posto e la benzina il terzo.