Bergamo. Prof senza stipendio da 4 mesi: anno scolastico a rischio

Pubblicato il 15 Marzo 2012 14:41 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2012 16:23

BERGAMO – Un centinaio di dipendenti, tra docenti e personale, che non ricevono lo stipendio da quattro mesi e 350 alunni che rischiano di perdere l'anno scolastico. Ha portato a queste conseguenze la crisi del Gruppo Gestione Scuole di Bergamo, un istituto scolastico privato che comprende una scuola primaria, una secondaria e alcuni indirizzi superiori, tra cui un liceo linguistico e uno scientifico.

Questa mattina alunni e professori hanno manifestato per un'ora la loro preoccupazione nel cortile della scuola, dopo che anche l'ultimo annunciato pagamento di un mese di stipendio arretrato è stato rinviato di 48 ore. Il 12 aprile l'attività di gestione delle scuole, oggi in mano all'azienda Giesse srl, sarà messa all'asta per 750 mila euro, ma intanto cresce la preoccupazione per il futuro degli studenti, nonostante le rassicurazioni del dirigente scolastico provinciale, Patrizia Graziani, secondo cui sarà comunque garantita la possibilità ai ragazzi di sostenere gli esami.

Al momento otto dipendenti – tra cui cinque docenti – e il preside delle superiori Aurelio Bergamelli, hanno rassegnato le dimissioni, tuttavia i supplenti non sono ancora stati nominati. Il 23 marzo azienda e sindacati si riuniranno attorno a un tavolo convocato in Provincia, per cercare una soluzione.