Berlusconi: “Troppo odio in giro, può armare l’eversione”

Pubblicato il 29 Settembre 2010 11:24 | Ultimo aggiornamento: 29 Settembre 2010 11:24

”Vedo troppo odio in giro, un odio che può armare la mano dell’eversione”. Lo ha affermato il premier Silvio Berlusconi nel suo intervento programmatico alla Camera. Secondo il presidente del Consiglio, ”i segnali si sono intensificati e tutti dobbiamo esserne preoccupati”.

“Abbiamo evitato i licenziamenti di massa, tutelato i lavoratori maggiormente colpiti rendendo più flessibile lo strumento della cassa-integrazione, esteso gli ammortizzatori ai lavoratori precari e a tanti altri come gli apprendisti, gli interinali”. Lo afferma il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a Montecitorio. ”Il governo ha merito di non aver compiuto l’errore di aumentare il deficit con la spesa pubblica nell’illusione che questo avrebbe fatto ripartire la spesa pubblica – spiega il premier -. L’Italia aveva bisogno di rigore e lo abbiamo fatto tenendo in regola i conti pubblici”.