Bernard Madoff, il rimorso: “Mi manca tutto, state lontani dalla Borsa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Marzo 2014 7:36 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2014 23:48
bernard madoff

Bernard Madoff

NEW YORK – Vorrebbe stare su un’isola con la moglie, a pescare. Invece  Bernard Madoff, il finanziare autore di una delle maggiori truffe della storia finché sarà vivo starà dietro le sbarre:  condannato a 150 anni di carcere.

Ora ammette di aver commesso un ”errore orribile”: ”chiedo scusa”. ”Mi manca tutto” della precedente vita, ma è l’allontanamento dalla famiglia a pesare di più: ”non ho più niente per cui vivere”. 

 

E consiglia agli americani di mantenersi alla larga dalla Borsa, dicendosi sicuro che ci sono ”altre cattive persone in circolazione che si arricchiscono con un altro schema Ponzi”, ovvero lo stesso tipo di truffa piramidale da lui perpetrata.

In un’intervista a Politico, però lancia anche una sferzata a un colosso di Wall Street: ”JPMorgan sapeva”. L’istituto guidato da Jamie Dimon è stato la banca di Madoff per due decenni e il suo ruolo nella truffa è stato oggetto di intenso scrutinio da parte delle autorità. JPMorgan però si e’ sempre difesa, respingendo le accuse di un presunto coinvolgimento, fino a patteggiare quest’anno il pagamento di 2 miliardi di dollari per chiudere la disputa sui suoi rapporti con l’ex finanziere. Secondo Madoff, JPMorgan non ha mai interrotto i rapporti con lui perché portava troppi profitti.

Nel corso dell’intervista fiume, durata più di tre ore, Madoff si è soffermato sulla politica, e sulle pressanti richieste che riceveva per la raccolta fondi, criticando anche il presidente americano Barack Obama, che però ha votato nel 2008. Madoff precisa inoltre di non essere malato di cancro al fegato, come indiscrezioni stampa hanno riportato nei mesi scorsi, e dice di sognare di vivere una vita diversa: ”Sarei su un’isola con mia moglie, se volesse venire, e pescherei”. Madoff non sa però se la moglie Ruth lo seguirebbe: ”Non so, lo spero”.