Bolletta elettrica troppo difficile da capire. Antitrust: “Come può l’utente scegliere l’offerta migliore?”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Luglio 2020 10:42 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2020 10:43
Bolletta elettrica nel mirino dell'Antitrust

Bolletta elettrica troppo complicata, i rilievi dell’Antitrust (Ansa)

“La complessità” e “l’articolazione” della bolletta elettrica “è tale da compromettere significativamente la trasparenza e la comprensibilità delle fatture per l’utenza”.

Bolletta elettrica troppo difficile da leggere e inutilmente complicata. Così la definisce il capo gabinetto dell’Autorità del mercato e della concorrenza, Enrico Quaranta, nel corso di un’audizione in commissione Industria al Senato.

Bolletta: troppi oneri di sistema

“L’aumento dell’incidenza degli oneri di sistema sulla spesa complessiva ha, in quest’ottica, un impatto rilevante sul processo di liberalizzazione del mercato della vendita al dettaglio di energia elettrica.

Atteso che incide negativamente sulla scelta e sulla comprensione delle offerte da parte dei clienti finali”, spiega.

A ciò, sottolinea, “si aggiunga che le dinamiche competitive risultano fiaccate dal potersi la concorrenza esplicare solo su una componente ridotta della bolletta medesima.

Essendo limitata la possibilità per gli operatori di agire sulla componente prezzo in misura tangibile per i consumatori”. (fonte Ansa)