Bollette luce: se aumenta l’Iva (dal 10 al 13%) rincaro tariffe del 10%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Agosto 2019 10:59 | Ultimo aggiornamento: 22 Agosto 2019 10:59
Se aumenta l'Iva, bollette luce più care del 10%

Contatori del consumo energetico

ROMA – Se un governo non riuscirà, come si dice, a disinnescare le clausole di salvaguardia e cioè a scongiurare l’aumento dal 1° gennaio dell’Iva, saranno dolori non solo per gli acquisti.

L’automatismo prevede che l’imposta salirebbe dal 10 al 13% nel comparto dei consumi energetici: così, calcola SosTariffe, le bollette della luce salirebbero il prossimo anno fino al 10%. E, in particolare, l’incremento tariffario colpirebbe in misura maggiore i clienti con contratti di maggior tutela, in misura meno impattante invece nel mercato libero dell’energia.

Una simulazione è pubblicata dal sito di Repubblica. “Lo studio ha preso in esame un utente-tipo con un consumo annuo di 2700 kWh, distribuiti per metà nella fascia F1 e per l’altra metà nelle fasce F2 e F3. Ne è emerso che, se nel corso del 2019 il consumatore considerato aveva una spesa annua per la luce di 628,32 euro, con l’eventuale innalzamento IVA, nel corso dell’anno 2020 spenderebbe la bellezza di 687,30 euro. In questo caso si tratterebbe di un aumento del 9,39%”. (Fonti SosTariffe, La Repubblica)