Bonanni: "Si può fare un accordo sul modello tedesco"

Pubblicato il 27 Marzo 2012 20:58 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2012 21:12

ROMA – ''A me piace il modello tedesco, e' il piu' trasparente'', dice il leader della Cisl, Raffaele Bonanni, della possibile soluzione sul tema dell'articolo 18 rispetto alla riforma varata dal governo.

La Cisl propone di adottare, spiega Bonanni – ospite di 'Rapporto Carelli' su Sky Tg 24 – la procedure seguita in Germania: l'azienda deve ''comunicare alle rappresentanze sindacali quello che vuole fare'', con indicazioni che devono essere poi valutate dal ''consiglio di fabbrica che conosce bene come vanno le cose in azienda. Poi si puo' arrivare o alla conciliazione attraverso le rappresentanze di fabbrica, o si va dal giudice che decide con un sistema molto veloce''

E per accelerare i tempi del processo del lavoro si puo' puntare, propone Bonanni, su una soluzione: ''in Italia puo' essere l'articolo 28, che permette sentenze in sessanta giorni, o l'arbitrato''.

Su questo schema ci potrebbe essere il consenso della Cgil? ''Bisogna chiederlo alla Cgil, non a me'', risponde Bonanni. Convinto che in Parlamento ''l'accordo si puo' fare''.