Bonus bancomat: ti ridanno il 10% (da 300 euro in su) se paghi elettronico e tracciabile. Ma non online

di Warsamé Dini Casali
Pubblicato il 11 Settembre 2020 12:19 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2020 12:19
Bonus bancomat non rimborsa acquisti online

Bonus bancomat non si applica per le spese effettuate online (Ansa)

Non solo bancomat e carte di credito: il bonus, che dovrebbe scattare a dicembre, si applica a tutti i sistemi di pagamento tracciabili.

Il cosiddetto “bonus bancomat” sarà erogato a chi acquista con moneta elettronica a partire da un minimo di 300 euro.

Il 10% cioè dell’importo delle spese effettuate per una spesa minima di totale di almeno tremila euro.

Il bonus bancomat non rimborsa gli acquisti online

Ma non rimborsa le spese effettuate online, gli acquisti in rete da Amazon in giù.

L’obiettivo dell’incentivo per i pagamenti via bancomat è ridurre l’evasione fiscale attraverso il tracciamento delle transazioni. 

Il Piano Italia Cashless

Il piano “Italia Cashless” dovrebbe partire con il bonus bancomat previsto dal 1° dicembre 2020. 

Piano di governo e Mef che è ancora in via di definizione: va stabilito se l’incentivo si tradurrà in un rimborso secco, cioè un accredito sul conto corrente di chi lo richiede, oppure come credito d’imposta.

La Banca d’Italia, in audizione durante la discussione della legge di Bilancio, sosteneva che i cittadini siano molto sensibili a premi e bonus e quindi ci si potrebbe attendere, “come effetto congiunto dei provvedimenti di incentivo previsti dal governo, un aumento delle transazioni elettroniche dell’ordine del 10%”.

Lo strumento legislativo è il decreto attuativo. Tra le altre informazioni emerse, ci sarebbero anche detrazioni fiscali per pagamenti con carte e l’esenzione fiscale per chi usa i buoni pasto elettronici. (Sole 24 Ore, Skytg24)