Bonus bici, 120 milioni di dubbi: fondo coprirà tutte le richieste?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Maggio 2020 19:51 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2020 19:51
Bonus bici, 120 milioni di dubbi: fondo coprirà tutte le richieste?

Bonus bici, 120 milioni di dubbi: fondo coprirà tutte le richieste? (foto ANSA)

ROMA – Il fondo da 120 milioni di euro stanziato per l’acquisto di biciclette e monopattini, rischia di esaurire ben presto.

Consapevole di questa situazione, scrive Enrico Marro sul Corriere della Sera, la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, in audizione al Senato, ha detto che “è necessario mettere più risorse” sul bonus bici da 500 euro.

Il giornalista del quotidiano milanese, snocciola un po’ di cifre:

“Ipotizzando un bonus medio di 250 euro, i fondi basterebbero per soli 480 mila acquisti”.

“Considerando che l’incentivo può essere chiesto da tutti i maggiorenni residenti in comuni con almeno 50 mila abitanti – continua il Corriere – e che la misura copre anche gli acquisti già fatti dal 4 maggio in poi e molte tipologie di mezzi è facile prevedere che i soldi saranno insufficienti rispetto alle richieste”.

La norma prevede che lo Stato si accolli fino al 60% del prezzo di acquisto sostenuto per biciclette, anche a pedalata assistita, nonché veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, come segway, hoverboard, monopattini e monowheel.

Il bonus coprirà come detto il 60% della spesa ma non può superare 500 euro. Per ottenerlo bisognerà utilizzare una piattaforma on line che verrà resa disponibile sul sito del ministero dell’Ambiente ma che non vedrà la luce prima di sessanta giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale avvenuta il 19 maggio.

Un bonus che potrà essere richiesto anche da chi ha acquistato il mezzo dal 4 maggio. 

Chi acquisterà dopo la pubblicazione del portale, dove per accedervi bisognerà avere le credenziali Spid, potrà invece ottenere dalla piattaforma un voucher col quale ottenere lo sconto direttamente dal venditore.

Centoventi milioni che dovranno coprire una parte delle spese di compra una bici fino al 31 dicembre. Ma se il fondo non verrà rifinanziato, finirà prestissimo. (fonte CORRIERE DELLA SERA)