Bonus facciate casa: lo sconto del 90% non vale per grondaie, cavi e impianti pluviali

di Warsamé Dini Casali
Pubblicato il 11 Dicembre 2019 14:16 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2019 14:16
Bonus facciate casa: lo sconto del 90% non vale per grondaie, cavi e impianti pluviali

Bonus facciate, sconto fiscale del 90% (Ansa)

ROMA – Il bonus fiscale sui lavori alle facciate degli edifici, uno sconto del 90% sulle somme investite recuperabile in dieci anni, non si applica sempre. Restano esclusi dallo sconto gli interventi sulle grondaie, sui cavi e sugli impianti pluviali.

Il bonus prima della modifica in manovra includeva tutto quello che normalmente passa dalla facciata: cavi, pluviali, impianti di ogni tipo. La nuova formulazione restringe il campo solo alle “strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi”. Gli infissi, per fare un esempio concreto, non sono compresi.

Il bonus non vale nemmeno nelle aree a bassa intensità urbana. In più, i lavori dovranno rispettare alcune limitazioni  relative alla prestazione energetica. E’ importante saperlo – segnala Il Sole 24 Ore – perché a quel punto potrebbe essere conveniente indirizzare l’investimento su una coibentazione diversa come il cappotto termico.

Perché per intervenire con un ritocco superiore al 10% dell’intonaco bisogna rispettare requisiti di efficienza energetica e di trasmittanza. Potranno avere accesso al bonus anche i titolari di redditi di impresa e di lavoro autonomo, ma nella misura del 50%. (fonte Sole 24 Ore)