Bonus tv, via agli incentivi per l’acquisto di nuovi televisori e decoder. Chi li può richiedere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Dicembre 2019 13:07 | Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2019 13:07
Bonus tv, via agli incentivi per l’acquisto di nuovi televisori e decoder. Chi li può richiedere

Un televisore di ultima generazione (foto ANSA)

ROMA – Parte oggi, 18 dicembre, il bonus da 50 euro per l’acquisto di TV e decoder di nuova generazione, adatti alla trasmissione sui nuovi standard digitali. A beneficiare del ‘Bonus Tv‘ saranno le famiglie con reddito ISEE fino a 20.000 euro. Lo sconto varrà tre anni e sarà praticato dal venditore fino al 31 dicembre 2022: la fine del 2022 è infatti il termine in cui si concluderà il processo di transizione alle reti digitali terrestri in DVB-T2 (Digital Video Broadcasting Terrestrial 2, passo avanti rispetto al digitale DVBT1 attuale). Gli stanziamenti derivano dalla legge di Bilancio 2019, che prevedeva per il bonus risorse finanziarie pari a circa 150 milioni di euro. 

Dal primo gennaio 2017 i commercianti hanno avuto l’obbligo di vendere solo tv già compatibili con la nuova ricezione del segnale, mentre i produttori si sono dovuti adeguare da luglio 2016. Del passaggio al nuovo segnale digitale si parla infatti già da tempo. L’aggiornamento nasce dalla necessità di liberare alcune frequenze mobili della banda 700 (compresa tra i 694 e i 790 MHz) per il servizio di telefonia mobile 5G: lo standard che permetterà, secondo le aspettative dell’Unione europea, di connettersi senza fili per ricevere dati alla velocità di 10 gigabit al secondo, circa 100 volte di più della connessione 4G. 

Come capire se il tuo televisore è DVB-T2

Per verificare se il televisore che si ha in casa è in grado di ricevere i canali HD, tutto ciò che si deve fare è provare a digitare il numero 501 sul telecomando e andare avanti con i successivi canali: se si riesce a visualizzare i contenuti con la dicitura “HD”, non ci sono problemi. Se, invece, sullo schermo compare un messaggio di errore, probabilmente il televisore non è compatibile con le trasmissioni in MPEG-4. Anche se il televisore è compatibile con i canali HD, si potrebbero avere problemi con il supporto al DVB-T2, visto che quest’ultimo utilizza il codec HEVC/H.265.

Per avere una conferma definitiva, basterà recarsi sul sito ufficiale di DGTVi, l’associazione italiana per lo sviluppo della televisione digitale terrestre nel nostro Paese, scorrere la pagina e utilizzare le opzioni presenti sotto alla scritta Ricerca i prodotti con bollino DGTVi.

Premere su SELEZIONA IL BOLLINO (scegliendo la voce PLATINUM), quindi su SELEZIONA IL TIPO (scegliendo la tipologia di televisore/decoder) e su SELEZIONA LA MARCA (scegliendo il brand associato al dispositivo). Se non si conosce a quale tipologia appartiene il televisore che si ha, bisogna consultare il manuale d’istruzione oppure di cercare il modello online. Spesso il modello del televisore si può trovare sull’etichetta posta sul retro del dispositivo. Una volta completati correttamente i vari campi, ti basta premere sul pulsante CERCA e verificare che il numero di modello del tuo televisore sia in lista.

Fonte: ANSA.