Economia

Borse, Tokyo crolla (-4,18%). Milano avvio incerto (- 0,52%) dopo lunedì nero

Borse, Tokyo crolla a -4,18% dopo il lunedì nero di Wall Street

Borse, Tokyo crolla a -4,18% dopo il lunedì nero di Wall Street

TOKYO – Un altro risveglio nero in Europa col dato della Borsa di Tokyo che ha chiuso a -4,18%. La piazza asiatica è crollata con i timori sul rallentamento delle economie di Usa, Cina ed Eurozona: l’indice Nikkei, anche in scia alle turbolenze in corso sulle economie emergenti e al rapido rafforzamento dello yen, brucia 610,66 punti e si attesta a quota 14.008,47, ai minimi di seduta.

Si conferma un avvio di settimana pesante per le piazze europee con Milano che apre in calo dopo aver messo a segno ieri la peggiore performance tra le borse del vecchio continente. L‘indice Ftse Mib cede in avvio lo 0,52% a 18.813 punti. 

Gli scambi risentono dell’andamento negativo di Wall Street che viaggia in calo. Alle 18 di lunedì il Dow Jones registrava la peggiore seduta da giugno con l’indice manifatturiero americano sotto le attese. Il Nasdaq ha ceduto il, 2,61%, o 106,92 punti, a 3.996,96 punti. Lo S&P 500 ha lasciato sul terreno il 2,3%, o 39,42 punti, a 1.742,2 punti.

Una valanga di segni rossi arrivati dopo che l’indice manifatturiero americano sotto le attese ha riacceso i timori degli investitori sull’economia globale: l’Ism è infatti scivolato a gennaio a 51,3, i minimi da maggio. Il dato alimenta i timori sull’economia in attesa dei dati sul mercato del lavoro, che saranno diffusi venerdì con gli analisti che si attendono la creazione di 190.000 posti di lavoro e un tasso al 6,7%.

 

To Top