Borsa Tokyo, yen sale e Nikkei crolla: – 6,35%. Europa segue. Spread sfiora 290

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Giugno 2013 8:59 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2013 10:14
Borsa Tokyo, yen sale e Nikkei crolla: - 6,35%. Le altre asiatiche seguono

(Foto Lapresse)

TOKYO – Tonfo alla Borsa di Tokyo: giovedì 13 giugno ha chiuso con un tonfo del 6,35%, seguendo il rialzo dello yen (e quindi il calo delle prospettive per l’export) e le perdite di Wall Street, causate dai timori che la Federal Reserve possa avviare l’uscita dall’allentamento monetario. Tokyo ha trascinato con sé le altre Borse, da Oriente ad Occidente. E in Italia lo spread ha dato il peggio dal 22 aprile, superando in mattinata i 290 punti, fino a quota 295, per poi rientrare sotto i 290.

Tutto il mercato asiatico ha risentito del crollo di Tokyo. I listini dell’area più pesanti sono quello thailandese e filippino, che hanno ceduto oltre cinque punti. Seguono Shanghai (che ha chiuso su un calo del 3%) e Hong Kong (-2,6%). Un punto e mezzo la perdita di Seul e Singapore, mentre ha contenuto il calo Sidney (-0,6%).

Il caos asiatico ha trascinato anche le Borse europee: Piazza Affari in mattinata ha recuperato dopo l’apertura e alle 10 cedeva lo 0,7%. Tra i titoli più in sofferenza Mps, sospesa in avvio e poi in forte perdita.

 

Male anche Francoforte, sempre alle 10 in calo dell’1,7%, Parigi (-1,3%) e Londra (-1,2%).

La situazione si riflette sullo spread tra Btp e Bund tedeschi che ha sfondato la “quota Monti” , andando prima a 289 punti e poi attestandosi a 285 punti. Il tasso di rendimento del titolo decennale italiano è del 4,4% sul mercato secondario.