Borse, bene Wall Street spinta dai titoli energetici. Giù Citigroup

Pubblicato il 22 Marzo 2011 0:20 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2011 0:20

NEW YORK – I titoli energetici e le fusioni e acquisizioni fanno avanzare Wall Street, che chiude le migliori tre sedute dall’1-3 settembre 2010.

Il Dow Jones chiude salendo di 178,01 punti, o l’1,50%, a 12.036,53 punti. Il Nasdaq avanza di 48,42 punti, o l’1,83%, a 2.692,09 punti. Lo S&P 500 mette a segno un progresso di 19,18 punti, o l’1,50%, a 1.298,38 punti. At&t sale dell’1,1% dopo l’accordo per acquistare T-Mobile per 39 miliardi di dollari da Deutsche telecom.

I finanziari si rafforzano dopo il via libera del Tesoro alla vendita di titoli tossici per 142 miliardi di dollari. Hartford Financial avanza del 3,8% e Aig del 5,6%.

Fra i singoli titoli, Tiffany sale del 4,8% dopo la trimestrale oltre le attese. Citigroup perde l’1,3% dopo il ritorno al dividendo e il piano di raggruppamento azioni. Charles Schwab sale dello 0,2% dopo l’acquisto di OptionsXpress per 1 miliardo di dollari.