Borse mondiali in rialzo: gli investitori tornano a rischiare

Pubblicato il 28 Ottobre 2011 11:18 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2011 11:24

Milano – Le borse mondiali chiudono in rialzo, lo spread tra titoli di stato italiani e tedeschi scende a 362 punti percentuali e gli investitori tornano a rischiare. L’effetto degli accordi presi al Consiglio europeo sul salvataggio della Grecia, il via libera alla ricapitalizzazione delle banche e l’approvazione del piano di sviluppo italiano è stato più che positivo. Bisognerà ora fare i conti con i “postumi” della crisi, gli effetti negativi precedenti la ripresa. Il tasso di disoccupazione in Spagna ha raggiunto il 21,5 per cento, il massimo dal 1996.

Parigi, Francoforte e Atene aprono in rialzo, mentre Londra rimane in parità. Piazza Affari a Milano invece apre in rosso, ma quella che si annuncia è una settimana di rialzi. Le borse americane e asiatiche infatti hanno chiuso in positivo, con Dow Jones a +2,86%, S&P a +3,43% e Nasdaq +3,32%. La boprsa di Tokyo invece guadagna l’1,38%. L’amministratore delegato del fondo salva stati Klaus Regling è poi ora a Pechino, per discutere l’entrata della Cina nelle operazioni di messa in sicurezza dell’euro. Operazioni in cui potrebbe entrare anche il governo del Giappone, secondo il Financial Tiems, per calmierare il caro yen che lo ha interessato.