Caffè al bar 2018, l’aumento più alto a Roma (+12%), la tazzina più cara a Torino (1,10 euro)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 gennaio 2018 12:10 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2018 12:10
caffè-bar-aumenti

Caffè al bar 2018, l’aumento più alto a Roma (+12%), la tazzina più cara a Torino (1,10 euro)

ROMA – Caffè al bar 2018, l’aumento più alto a Roma (+12%), la tazzina più cara a Torino (1,10 euro). Un aumento ingiustificato secondo le associazioni dei consumatori, fatto sta che nel 2018 il prezzo del caffè consumato al bar è salito un po’ ovunque in Italia. L’aumento più sostanzioso è stato registrato a Roma, con l’11,96%, mentre la tazzina più cara è quella servita nei bar di Torino dove il prezzo medio è di un euro e dieci centesimi (l’aumento è intorno al 5%).

Il caro tazzina al bar comunque si attesta in media al 5,95%. Il prezzo medio supera un euro in quattro città: oltre a Torino e Roma (1,03 euro) anche a Milano (1,08 euro, +8%) e Firenze (1,04 euro, +1,96%). A Napoli invece la classica tazzulella costa 0,91 euro in media (+5,80), il prezzo più basso: un gradino più in basso a Palermo (0,94 euro).

“Non c’è nulla che giustifichi questi rincari, e non solo sul caffè ma su tutte le voci dei consumi più significativi e popolari”, osserva il presidente di Federconsumatori Emilio Diafora parlando con l’Adnkronos.

Gli esercenti la pensano in altro modo. Il prezzo della tazzina, osserva Luciano Sbraga, direttore del centro studi di Fipe- Confcommercio, “è quasi sottocosto e se quest’anno ci sarà qualche aumento dell’ordine di 10 centesimi, una cifra tonda, e anche se in termini percentuali è alto, va considerato che i baristi tendono ad aspettare 2-3 anni prima di ritoccare il prezzo del caffè, anche per la gestione dei resti”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other