Calza della Befana: un giro d’affari da 100 milioni di euro per 34mila imprese di dolci

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 gennaio 2019 8:46 | Ultimo aggiornamento: 6 gennaio 2019 8:46
Calza della Befana: un giro d'affari da 100 milioni di euro per 34mila imprese di dolci

Calza della Befana: un giro d’affari da 100 milioni di euro per 34mila imprese di dolci (Foto Ansa)

ROMA  –  La calza con i dolci della Befana per la Epifania non è uno scherzo per bambini: genera un giro d’affari da 100 milioni di euro, coinvolgendo in Italia 34mila imprese del settore dolciario.

La fotografia dello scenario economico del comparto in occasione della festa dell’Epifania arriva dalla Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Registro Imprese al terzo trimestre 2018 relativi alle imprese attive nel settore dolciario tra produzione, commercio all’ingrosso e dettaglio.

L’analisi di mercato, realizzata tenendo presente la produzione di prodotti da forno e farinacei, commercio all’ingrosso di zucchero, cioccolato, dolciumi e prodotti da forno, commercio al dettaglio di torte, dolciumi e confetteria in esercizi specializzati, segnala allo stesso tempo che il fatturato annuale è di 5 miliardi con Cuneo al primo posto (1,6 miliardi), Bologna al secondo (413 milioni), Milano al terzo (325 milioni), Roma al quarto (213 milioni).

Dal report emerge inoltre che l’impiego di personale nelle attività dolciarie è invece di 133mila unità con Roma che è la città con più addetti (6.915). Seguono Milano (5.493) Napoli (5.163), Torino (4.486) e Bari (4.161).

Per quanto riguarda la maggiore concentrazione di aziende dolciarie nel territorio della penisola l’ente camerale segnala che a primeggiare è la Sicilia (5.298, pari al 15,5% del dato nazionale), seguita dalla Campania (3.599, 10%) e Lombardia (3.471, 10,2%). La leadership cittadina nella classifica delle imprese va a Napoli (1.849), con Roma al secondo posto (1.403) e Palermo al terzo (1.216). Milano si piazza al quarto posto con 1.134 seguita da Torino (1.018).