Camfin, accordo soci: Malacalza è fuori. Sancito divorzio da Tronchetti Provera

Pubblicato il 4 Giugno 2013 15:54 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2013 15:54

Camfin, accordo soci: Malacalza è fuori. Sancito divorzio da Tronchetti ProveraMILANO – E’ stato raggiunto l’accordo per il divorzio tra Marco Tronchetti Provera e Malacalza in Gpi. La famiglia genovese, secondo l’Ansa, esce così di scena e apre la strada all’ingresso di Clessidra, Intesa Sanpaolo e Unicredit che lanceranno un’opa su Camfin per delistare la società.

Subito dopo l’annuncio dell’accordo, Camfin ha girato in positivo in Borsa, salendo dello 0,99% a 0,86 euro mentre è negativa Pirelli (-1,29%).

Dopo una trattativa no-stop di due giorni “il dado è tratto”. Malacalza Investimenti, secondo l’Ansa, ha accettato la separazione da Gpi e un’offerta cash per cedere l’intera partecipazione in Camfin, sia diretta che indiretta. Restano così senza seguito le ipotesi di stampa che parlavano di un pacchetto di azioni Pirelli da girare alla famiglia genovese.

Ora a cascata ci si aspetta il conferimento da parte di Marco Tronchetti Provera e degli altri soci Camfin delle loro quote nel veicolo creato da Clessidra. Il fondo guidato da Claudio Sposito, insieme a Intesa Sanpaolo e Unicredit parteciperebbero attraverso un aumento di capitale e a quel punto tutto sarebbe pronto per lanciare l’Opa su Camfin.