Canone Rai flessibile: paghi quanto consumi. Idea governo contro evasione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Maggio 2014 12:53 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2014 12:54
Canone Rai flessibile: paghi quanto consumi. Idea governo contro evasione

Canone Rai flessibile: paghi quanto consumi. Idea governo contro evasione

ROMA – Canone Rai che si paga in base al consumo: non più quota fissa, ma variabile a seconda del reddito familiare. E’ una delle idee che il governo ha in testa per recuperare parte dell’evasione del canone (attualmente non lo paga il 27% degli italiani).

Antonello Giacomelli del Pd è il nuovo sottosegretario alle Comunicazioni. In un’intervista a Repubblica ha spiegato che l’ipotesi di un canone flessibile non è secondo lui poi tanto peregrina:

“Non lo paga il 27% delle famiglie con un danno che la tv di Stato stima in 1,7 miliardi tra il 2010 e il 2015. Una cosa imbarazzante, che noi fermeremo”

“Al di là della modalità di versamento, che troveremo d’intesa con il ministero dell’Economia, quel che conta sarà la logica, del tutto nuova: pagheremo tutti, pagheremo con più equità”.

Secondo Giacomelli un’operazione di questo genere potrebbe fungere anche da “operazione simpatia” per una delle tasse più odiate (ed evase) dagli italiani:

“L’effetto è che avremo un canone più basso che in passato, almeno per le famiglie in difficoltà, e molto meno impopolare. Lavoriamo per rinsaldare un patto di fiducia tra la Rai e il suo pubblico”