Carige, governo salva banca con 5 mld di soldi pubblici. Sole 24 Ore: “Decreto fotocopia del… Pd”

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 gennaio 2019 20:38 | Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2019 9:48
Carige, governo salva banca con 5 mld di soldi pubblici. Sole 24 Ore: "Decreto fotocopia del... Pd"

Carige, governo salva banca con 5 mld di soldi pubblici. Sole 24 Ore: “Decreto fotocopia del… Pd” (Foto Ansa)

ROMA  –  Il governo Lega-M5s stanzia due miliardi di capitale per banca Carige oltre a tre miliardi di garanzie. E’ quanto emerge dalla bozza del decreto in entrata al Consiglio dei ministri lampo (dieci minuti appena) di lunedì sera, 7 gennaio. 

La garanzia dello Stato sulle obbligazioni Carige sarà valida fino ad un valore massimo dei bond di 3 miliardi di euro. Il ministero dell’Economia, si legge, “è autorizzato fino al 30 giugno 2019 a concedere la garanzia dello Stato su passività di nuova emissione di Banca Carige nel rispetto della disciplina europea in materia di aiuti di Stato, fino a un valore nominale di 3.000 milioni di euro”.

“Al fine di evitare o porre rimedio a una grave perturbazione dell’economia e preservare la stabilità finanziaria”, il Mef è autorizzato a sottoscrivere entro il 30 giugno 2019, “anche in deroga alle norme di contabilità di Stato, nel limite massimo di 1 miliardo di euro per l’anno 2019, azioni emesse da Banca Carige”. 

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, prova a difendersi dalle accuse di chi sostiene che il governo sta salvando una banca come fatto dai precedenti governi a guida Pd, con un comportamento più volte stigmatizzato da M5s. 

“In questo momento non parliamo di salvataggio di Carige, confidiamo che la logica di mercato e che gli azionisti possano ricapitalizzare”, dice Conte. “Se questo non arriverà, non intendiamo usare soldi dello Stato”. Quella per Carige “è una misura transitoria ampiamente meditata. Lo Stato ha offerto una garanzia per nuovi bond perché si è creato uno stallo, per traghettare questo momento. E’ un salvagente temporaneamente offerto ma confidiamo che la Carige possa attraversare questo momento e rilanciare. L’intervento è per consentire ai commissari straordinari il consolidamento patrimoniale e il rilancio”.

Eppure Giovanni Trovati sul Sole 24 Ore spiega come il decreto Lega-M5s sia uguale a quello Gentiloni (Dl 237/2016)  per i salvataggi di Mps, Pop Vicenza e Veneto Banca. Scrive Trovati: “La bozza del nuovo decreto è identica in ogni dettaglio, dalle regole sulle garanzie dello Stato fino ai meccanismi, con burden sharing, per la nazionalizzazione”.

Non solo: secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore il testo delle “Misure urgenti a sostegno di Banca Carige S.p.a – Cassa di risparmio di Genova e Imperia” è datato come “Decreto-legge [*] novembre 2018”: significa che l’ipotesi di intervento statale è stata sullo sfondo negli ultimi due mesi di tutte le tormentate vicende societarie della banca genovese.