Carte di credito Visa e Mastercard: taglio Ue alle commissioni su americani, giapponesi….

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 aprile 2019 11:52 | Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2019 11:52
Carte di credito Visa e Mastercard: taglio Ue alle commissioni su americani, giapponesi....

Carte di credito Visa e Mastercard: taglio Ue alle commissioni su americani, giapponesi….

ROMA – Una sforbiciata netta alle commissioni sulle spese effettuate con carte di credito Visa o Mastercard, specie su quelle inflitte, è il caso di dire, ai turisti extraeuropei che viaggiano in Europa.

L’Antitrust Ue ha deciso infatti di rendere legalmente vincolanti gli impegni assunti da Mastercard e Visa per ridurre di circa il 40% i costi “gonfiati” sull’utilizzo di carte di credito in Europa, in particolare quelle emesse in Paesi non aderenti allo Spazio economico europeo.

Secondo la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager questa decisione, che chiude le indagini aperte negli anni scorsi nei confronti dei due operatori, “porterà a minori costi per i dettaglianti europei” che accettano le carte comportando alla fine un beneficio “per tutti i consumatori”.

L’ok finale dell’Antitrust Ue è arrivato dopo che la congruità degli impegni assunti da Mastercard e Visa sono stati sottoposti alla valutazione di tutte le parti interessati al dossier.

“Ricorda Bruxelles –  segnala La Repubblica – che quando un consumatore utilizza una carta di debito o di credito in un negozio oppure on-line, la banca del rivenditore (acquirente) paga la banca del titolare della carta (emittente) una commissione denominata ‘tassa multilaterale di interscambio’. La banca del rivenditore addebita a quest’ultimo la commissione, che alla fine dunque ricade nel calderone dei costi che determinano i prezzi fossati per i consumatori, anche quelli che non usano le carte”. (fonte Ansa)