Casa: Bankitalia, un quinto del reddito per pagare il mutuo

Pubblicato il 14 Dicembre 2009 14:15 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2009 15:26

Cresce il servizio del debito cui le famiglie italiane devono far fronte per pagare la rata del mutuo.

Nel 2008 il dato mediano si attestava al 20,5% del reddito disponibile, con una crescita di oltre tre punti percentuali rispetto al valore rilevato nel 2006.

A lanciare l’allarme è la Banca d’Italia che in un suo studio sul mercato immobiliare curato da Fabio Panetta sottolinea anche come la propensione degli italiani a scegliere mutui a tasso variabile sia ancora troppo alta.

Alla fine del 2008 la loro quota era pari al 64% del totale, con punte del 75% nel Nord Est e del 70% nel Nord Ovest. E per quanto riguarda i nuovi contratti, nei primi nove mesi del 2009 soltanto il 41% ha scelto di rivolgersi al tasso fisso, una quota inferiore di 18 punti percentuali rispetto alla media dell’area dell’euro.