Casa: giù le compravendite a Roma e Napoli, tiene il nord

Pubblicato il 1 Dicembre 2011 16:24 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2011 16:25

ROMA – Semestre non facile, il primo del 2011 per il mercato immobiliare italiano, con una discesa delle vendite e dei prezzi, in diverse citta'. Secondo i dati diffusi con le note territoriali dell'Omi dell'Agenzia del territorio, tra le citta' di maggiori dimensioni, scende il mercato a Roma e Napoli, mentre sembrano tenere meglio quelle del nord.

A Torino le transazioni effettuate nel primo semestre del 2011 sono state 6.126 con un aumento del 4,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e con un aumento dei prezzi del 2,7% (prezzo medio a metro quadro 2.786 euro).

A Milano, con 9.855 transazioni effettuate, si registra un aumento dell'1,2% rispetto allo stesso semestre del 2010; la quotazione media al metro quadro e' di 3.014 euro con un aumento dell'1% rispetto allo stesso periodo del 2010. I dati pero' sono completamente diversi se si prende in considerazione l'intera provincia di Milano dove si registra un calo del numero delle transazioni (-1,7%).

Segnali positivi dalla citta' di Genova dove si e' registrato un aumento del 3,8% del numero delle transazioni (3.576) ed un lieve aumento dei prezzi (0,8). La maglia nera della diminuzione percentuale del numero delle vendite va a Venezia (1.339, -9,2%) a prezzi invariati. Profondo rosso sotto il profilo delle numero delle vendite a Roma (16.599 transazioni; -3,5%) con un lievissimo aumento dei prezzi (0,8%).

Tutti in negativo i dati per Napoli dove si registra una contrazione sia delle compravendite sia dei prezzi (3.402 transazioni, -4,7%; prezzo medio al metro quadro 2.531 euro, -1,5%).