Cassa integrazione: le banche anticiperanno i soldi ai lavoratori (fino a 1400 euro)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Marzo 2020 11:05 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2020 11:06
Cassa integrazione: le banche anticiperanno i soldi ai lavoratori (fino a 1400 euro)

Cassa integrazione: le banche anticiperanno i soldi ai lavoratori (Ansa)

ROMA – Sottoscritta la convenzione per l’anticipo della cassa integrazione da parte delle banche ai lavoratori sospesi a causa dell’emergenza coronavirus. L’anticipo della Cassa integrazione sarà pari fino a 1.400 euro. Il governo con la ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, l’Abi e le parti sociali, dopo un lungo confronto in videoconferenza, hanno infatti condiviso un protocollo che consente l’anticipo ai beneficiari degli ammortizzatori sociali previsti dal decreto “Cura Italia”.

“Un risultato molto importante grazie al quale milioni di lavoratori potranno vedersi riconoscere dalle banche una rapida anticipazione dell’importo del trattamento d’integrazione salariale che gli spetta”. Così la ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, al termine della lunga videoconferenza con Inps, Abi e parti sociali.

L’anticipazione dell’indennità di cassa integrazione da parte degli istituti che aderiranno spettante “avverrà – è scritto nella convenzione sottoscritta dall’Abi e dalle parti sociali – tramite l’apertura di credito in un conto corrente apposito, se richiesto dalla Banca, per un importo forfettario complessivo pari a 1.400 euro, parametrati a 9 settimane di sospensione a zero ore (ridotto proporzionalmente in caso di durata inferiore), da riproporzionare in caso di rapporto a tempo parziale”. (fonte Ansa)