Cgia: “Con la riforma pensioni tagliate di 280 euro l’anno”

Pubblicato il 1 Dicembre 2011 17:21 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2011 17:29

– VENEZIA, 1 DIC – L'eventuale decisione del governo Monti di non agganciare le pensioni al costo della vita potrebbe comportare per ciascun pensionato un taglio medio annuo dell'assegno di 280 euro. Lo sostiene il segretario della Cgia di Mestre Giuseppe Bortolussi, sulla scorta di una rilevazione dell'associazione artigiana che ha quantificato gli effetti di una delle misure che potrebbe essere presa dal Governo nei prossimi giorni, ovvero la mancata rivalutazione delle pensioni..