“Soldi a Cig in deroga, taglio tasse o scoppia l’Italia”: sos Bonanni a Letta

Pubblicato il 4 Maggio 2013 16:03 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2013 16:05
"Soldi a Cig in deroga, taglio tasse o scoppia l'Italia": sos Bonanni a Letta

Raffaele Bonanni, segretario della Cisl (foto Lapresse)

ROMA – Trovate i soldi per i cassintegrati e tagliate le tasse o qua si rischia che scoppi la rivolta. Sono di grande allarme le parole di Raffaele Bonanni, leader della Cisl. Un vero e proprio appello al governo Letta: “Trovi 1,5 miliardi di euro entro maggio per il rifinanziamento della cig in deroga

Cig

Bonanni spiega: “A rischio ci sono oltre 700 mila cassintegrati, che altrimenti andranno ad aumentare le fila dei disoccupati”. Questi, sommati agli esodati e ai disoccupati già esistenti, potrebbero mettere a rischio la ”tenuta sociale del Paese”.

Bonanni poi chiede al governo di ”aprire il confronto” con le parti sociali ”al piu’ presto. E prima di illustrare a Bruxelles le misure” per l’occupazione e la crescita”. Bonanni chiede a Letta “una discussione alla luce del sole” e ad ”agire in fretta. Siamo al limite del crollo”.

Tasse

”E’ arrivato il momento di abbassare fortemente le tasse sui lavoratori dipendenti e sui pensionati. Bisogna ridurre il cuneo fiscale. Non c’e’ piu’ tempo da perdere”: cosi’ Bonanni, che per le imprese parla di un intervento a favore di quelle che ”investono e assumono”.

La ”priorita’ e’ il taglio delle tasse piu’ che l’Imu”, aggiunge. La questione dell’Imu e’ ”secondaria”: ”Se qualcosa si vuole fare, si esenti dal pagamento soltanto chi ha un’unica casa”.