Cina. La Banca Mondiale stima una crescita positiva per il Pil

Pubblicato il 3 Novembre 2010 8:32 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2010 9:36

La Banca Mondiale ha rivisto verso l’ alto le sue previsioni sulla crescita del Prodotto interno lordo (Pil) cinese che passa dal 9,5 al 10%. La revisione è stata decisa nonostante le misure prese dal governo di Pechino per stimolare la domanda interna e contenere la crescita abnorme del settore immobiliare.

La crescita del Pil della Cina è stata dell’ 11,9% nel primo trimestre, del 10,3 nel secondo e del 9,6 nel terzo. Per il 2011, la Banca Mondiale prevede una crescita dell’ 8,7%. La Banca insiste sulla necessità che Pechino riorienti la sua economia rafforzando il consumo interno e riducendo la sua dipendenza dalle esportazioni.

”Un fallimento del riequilibrio del modello di crescita è uno dei rischi maggiori a medio termine, sia per la Cina che per l’ economia mondiale”, sostiene il rapporto.