Cina/ Due imprenditori vengono giustiziati per aver sottratto agli investitori 88 milioni di euro

Pubblicato il 6 agosto 2009 14:26 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2009 14:26

81161916RYX060_EarthquakeLe leggi cinesi sono molto severe anche per i reati economici. Due imprenditori sono stati giustiziati per aver frodato gli investitori, sottraendo loro 88 milioni di euro. Nella sentenza del massimo organo giurisdizionale cinese si legge che un raggiro di tali proporzioni è uno smacco per la società.

Le condanne a morte di Pechino, dunque, possono anche chi commette reati non violenti, ma che riguardano ingenti somme di denaro. Il motivo di tanta durezza, a quanto sostengono i magistrati che hanno chiesto la condanna, è che le frodi sono una causa di danneggiamento per l’ordine del Paese e la sua stabilità sociale.