Cina. Moody’s, verso un nuovo taglio dei tassi di interesse

Pubblicato il 12 agosto 2015 9:50 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2015 9:50
La Banca Centrale cinese

La Banca Centrale cinese

CINA, PECHINO – I dati diffusi mercoledi sulla produzione industriale, sotto le attese, nel terzo trimestre potrebbero indurre la banca centrale cinese a un nuovo ribasso dei tassi di interesse per poter spingere i prestiti. E’ quanto scrive Moody’s.

Martedi la Cina ha deciso a sorpresa di svalutare la sua moneta con una doppia operazione, quasi il 2% e poi un altro 1,62%. L’operazione ha portato il valore dello yuan, rispetto al dollaro, ai minimi da tre anni a questa parte.

La svalutazione è la maggiore operazione del genere negli ultimi vent’anni, e la quotazione ufficiale della moneta nei confronti del dollaro è scesa a 6,2298 (-1,9%).

.