Cina. Premier Li, è ”roseo” il futuro dell’economia

Pubblicato il 10 Settembre 2015 9:12 | Ultimo aggiornamento: 10 Settembre 2015 9:12
Li Keqiang

Li Keqiang

CINA, PECHINO – Il futuro dell’ economia cinese e’ “roseo”, grazie alle sue “solide basi” e al suo “forte impulso”. Lo ha sostenuto giovedi il premier cinese Li Keqiang, parlando ad un convegno internazionale a Dalian, nel nordest della Cina.

Il premier ha affermato di essere “ciecamente ottimista” perche’ il Paese puo’ contare su “un grande potenziale” e una “tenacia innata”.

Li Keqiang, ha aggiunto che il suo governo lancera’ nuove iniziative nei settori della nuova industrializzazione, tecnologia informatica, urbanizzazione e modernizzazione dell’agricoltura. Le riforme varate per creare una crescita economica sostenibile, ha proseguito, “hanno avuto successo.

La Cina ha “vaste riserve finanziarie” e il risparmio delle famiglie e’ “di alto livello” e le riforme che verranno promosse nei prossimi mesi permetteranno un uso appropriato di queste risorse. Li ha aggiunto che e’ necessaria una riforma del sistema finanziario che tenga presente “l’ importanza delle forze di mercato nel promuovere un mercato dei capitali giusto, trasparente e stabile”.

Li Keqiang, che e’ il massimo responsabile dell’ economia cinese, e’ stato criticato nelle scorse settimane per la crisi che ha travolto le due Borse di Shanghai e di Shenzhen. Parlando mercoledi con un gruppo di partecipanti al convegno di Dalian, il premier Li ha assicurato che la Cina non intende promuovere le esportazioni attraverso la svalutazione dello yuan e che non ha alcuna intenzione di innescare una “guerra delle valute”.