Tasse, chi evade? La classifica: 42% degli avvocati, 40% degli psichiatri

Pubblicato il 3 ottobre 2012 16:57 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2012 17:05
Guardia di Finanza

(Foto Lapresse)

ROMA – Sette italiani su dieci vorrebbero mandare gli evasori fiscali in carcere. Cioè moltissimi avvocati. Sono infatti proprio i legali tra i maggiori evasori in Italia, almeno tra i professionisti. Secondo i dati del terzo rapporto Eures 2012 tra i professionisti la maglia nera va agli avvocati, responsabili di non lasciare la fattura o la ricevuta nel 42,7% dei casi.

Sempre restando in ambito professionale, tra i maggiori evasori ci sono i geometri (40,2%), gli psicologi e gli psichiatri (40%), gli architetti (38,7%), i dietologi (38%), i medici specialisti e i dentisti (34%). Seguono a distanza i veterinari (25,3%), i commercialisti (23,5%) e i notai (19,6%).

I settori dove l’evasione fiscale è quasi la norma sono però quelli degli artigiani. I primi in classifica sono i giardinieri, evasori al 67,3%, poi i falegnami (62,8%), gli idraulici (62%), i fabbri (60,2%) i muratori (60,1%), i tappezzieri (57,3%), gli elettricisti (57,1%) e i pavimentisti (56,7%). Si “fermano” al 42,1% gli antennisti.

Dopo i tanti controlli e blitz della Guardia di Finanza sono diminuiti i ristoratori che non fanno lo scontrino. Nei bar gli evasori sono il 17,8%, nei ristoranti e nei pub il 17,2%, nelle rosticcerie il 15,8%. Dati comunque in aumento rispetto agli anni passati.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other