Ecco la classifica dei manager più pagati. In testa Profumo con 40,5 mln

Pubblicato il 25 Gennaio 2012 9:11 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2012 9:13

ROMA – L’annosa questione degli stipendi d’oro dei manager torna a far discutere. Con la pubblicazione dei bilanci 2011 delle società quotate in borsa, il Corriere della Sera stila una classifica degli emolumenti da capogiro di presidenti e amministratori delegati delle società dell’indice Ftse-Mib. In testa c’è Alessandro Profumo che, con 40,59 milioni,  doppia ampiamente i colleghi alla guida di grandi aziende in virtù della liquidazione monstre da 38 milioni ricevuta in uscita da Unicredit il 20 settembre 2010. In seconda posizione,  Luca Cordero di Montezemolo con 8,713 milioni, ma anche qui nel 2010 si è chiuso il pluriennale legame con la Fiat che ha presieduto fino al 21 aprile. Ecco la classifica delle remunerazioni più alte nel 2010, in migliaia di euro:

Alessandro Profumo, Amministratore delegato Unicredit fino al 30 settembre, 40.590

Luca Cordero di Montezemolo, Presidente fino al 21 aprile di Fiat, 8,713

Marco Tronchetti Provera, Presidente Pirelli E C, 5.970

Cesare Geronzi, Presidente Generali, 5.088

Paolo Scaroni, Amministratore delegato Eni, 4.420

Pier Francesco Guarguaglini, Presidente e amministratore delegato Finmeccanica, 4.314

Fedele Confalonieri, Presidente Mediaset, 3.729

Sergio Balbinot, Amministratore delegato Generali, 3.558

Sergio Marchionne, Amministratore delegato Fiat, 3.473

Giovanni Perissinotto, Amministratore delegato e group ceo Generali, 3.411

Giuliano Adreani, Consigliere delegato Mediaset, 3.311

Diego della Valle, Presidente e amministratore delegato Tod’s, 3.033

Franco Bernabè, Amministratore delegato Telecom Italia, 2.925

Renato Pagliaro, Presidente dal 10 maggio Mediobanca, 2.555

Alberto Nagel, Amministratore delegato Mediobanca, 2.550

Battista Valerio, Amministratore delegato Prysmian, 2.457

Pietro Franco Tali, Amministratore delegato e ceo Saipem, 2.089

Andrea della Valle, Amministratore delegato e vicepresident Tod’s, 2.033

Francesco Trapani, Amministratore delegato Bulgari, 2.000

Gianmario Tondato da Ruos, Amministratore delegato Autogrill, 1.839

Gabriele Galateri di Genola, Prediente Telecom Italia, 1.786

Carlo Bozotti, Presidente e amministratore delegato StMicroelectronics, 1.696

Sergio De Luca, Amministratore Ansaldo Sts, 1.545

Giovanni Castellucci, Amministratore delegato Atlantia, 1.530

Carlo Malacarne, Amministratore delegato Snam Rete Gas, 1.408