Commercio: Esselunga batte Coop, indietro i big esteri

Pubblicato il 11 novembre 2010 20:16 | Ultimo aggiornamento: 11 novembre 2010 20:48

Esselunga batte Coop mentre entrambi i big italiani della grande distribuzione staccano i concorrenti esteri. Questo in sintesi quanto emerge dal lavoro di R&S Mediobanca sui bilanci (del 2009) dei cinque maggiori gruppi della grande distribuzione in Italia. Se le Coop (lo studio considera le nove maggiori) si confermano in vetta alla classifica per fatturato complessivo (11,98 miliardi di euro), seguite da Carrefour (6,07 miliardi), Esselunga (5,82 miliardi), Auchan-Sma (5,22 miliardi) e, staccata, dall’italiana Gecos-Pam (2,48 miliardi), a crescere di piu’ e’ il gruppo di Bernardo Caprotti (+4,8% il fatturato sul 2008) contro il +1,9% di Coop.

Sentono la crisi invece le francesi Carrefour (-4,2%) e Auchan (-2,7%) e, ancora di piu’, Pam (-5,2%). Più in dettaglio, il fatturato per punto vendita vede in testa Esselunga, l’unica a crescere da un anno sull’altro (+1%) mentre i concorrenti l’anno scorso, rispetto al 2008, hanno registrato un segno meno: -1% Carrefour, -1,2% la Coop, -4,3% Auchan, -8,5% Pam.

Stesso discorso per la redditività. A livello di gruppo il rapporto tra utile corrente e fatturato è pari al 6,3% per Esselunga. Seguono Coop (2,1%) e Pam (1,2%) e, più staccate, Carrefour (0,7%) e Auchan (0,1%). Sul fronte dell’occupazione solo Esselunga e Coop aumentano tra il 2008 al 2009 il numero degli addetti: +3,1% a 19.232 la prima e +0,4% a 51.747 la seconda, mentre le altre catene riducono gli organici: Carrefour -5,3% a 19.392, Pam -3,7% a 8.921, Auchan -1,9% a 18.736. Se poi si guarda l’indicatore del valore aggiunto per addetto, la società di Caprotti si conferma al vertice (64), davanti a Carrefour (50), Auchan (46), Pam (43) e la Coop (39).