Commissione europea/ Nuove linee guida per gli aiuti pubblici alle banche: sostegno solo a quelle che dimostrano di avere vita lunga

Pubblicato il 23 Luglio 2009 14:14 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 14:14
Il commissario europeo Neelie Kroes

Il commissario europeo Neelie Kroes

La Commissione europea guarda avanti e si prepara al 2010 della ripresa dettando le linee guida per la concessione degli aiuti di Stato alle banche. Avvertono da Bruxelles, infatti, che entro il 2010 dovranno essere completate tutte le operazioni generate dalla crisi finanziaria, perché dopo si tornerà ad applicare le normali regole sugli aiuti, senza più deroghe.

Il criterio principale sarà quello della lungimiranza degli istituti di credito: riceveranno sostegni pubblici solo quelli che dimostreranno di poter avere una vita di lungo periodo. E i proprietari dovranno comunque sostenere il peso delle ristrutturazioni finanziarie.

«Cominciamo a pensare al futuro per non farci trovare impreparati quando usciremo dalla recessione», ha detto il commissario europeo alla concorrenza Neelie Kroes, ricordando cche saranno confermate le severe norme per evitare la diffusione degli asset tossici.