Concorsone Regione Campania per 2.175 diplomati e laureati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 luglio 2019 14:18 | Ultimo aggiornamento: 10 luglio 2019 14:18
Concorsone

Concorsone Regione Campania per 2.175 diplomati e laureati

ROMA – Dopo mesi di annunci e diversi slittamenti, finalmente sono usciti i primi due bandi del mega concorso bandito dalla Regione Campania. Il primo è per la copertura di 1225 posti a tempo indeterminato nella categoria C, di cui 187 posti presso la Regione Campania, 18 posti presso il Consiglio regionale della Campania e 1020 posti presso gli enti locali della Regione Campania. Le figure ricercate sono: istruttore risorse finanziarie, istruttore contabile, istruttore amministrativo, istruttori tecnici, informatici, istruttori socio-sanitari, istruttori di vigilanza… Per tutte queste figure basta il diploma di scuola secondaria superiore.

Concorsone Regione Campania, 950 posti a tempo indeterminato

Il secondo è per la copertura di 950 posti di personale non dirigenziale, categoria D, a tempo indeterminato, di cui 328 posti presso la Regione Campania, 15 posti presso il Consiglio regionale della Campania e 607 posti presso gli enti locali della Regione Campania. Le figure ricercate sono: funzionari risorse finanziarie funzionari amministrativi, funzionari tecnici, funzionari informatici, funzionari socio-sanitari, funzionari di vigilanza… Per tutte queste figure è necessaria invece la laurea. Il concorso sarà gestito dal Ripam dal cui sito è possibile seguire tutta la procedura informatica per inviare domanda di partecipazione entro l’8 agosto. 

5 x 1000

Concorsone Regione Campania, i requisiti per partecipare

I requisiti di partecipazione di base (oltre al titolo di studio) sono: cittadinanza italiana; godimento dei diritti civili e politici; avere idoneità psico-fisica e attitudinale al servizio militare; non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione; aver tenuto condotta incensurabile etc.

Concorsone Regione Campania, quali sono le prove

I candidati dovranno affrontare una prova preselettiva, comune ai profili professionali di cui al precedente articolo 1, consiste in un test, da risolvere in 80 (ottanta) minuti, composto da n. 80 (ottanta) quesiti a risposta multipla, di cui n. 50 (cinquanta) attitudinali consistenti in una serie di quesiti a risposta multipla per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale, e n. 30 (trenta) diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale con particolare riferimento al Titolo V della Costituzione; diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, disciplina del lavoro pubblico; diritto regionale e degli enti locali e con particolare riferimento a statuto e ordinamento della Regione Campania; geografia politica ed economica della Regione Campania.
Per scaricare i bandi completi e inviare la domanda potete cliccare qui.