Condominio. Moglie separata morosa: paga l’ex marito se…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Agosto 2015 12:37 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2015 12:37
Condominio. Moglie separata morosa: paga l'ex marito se...

Condominio. Moglie separata morosa: paga l’ex marito se…

ROMA – Prendiamo spunto da una lettera al supplemento Fisco e Diritti del Sole 24 Ore del lunedì per fare un po’ di luce su un caso ricorrente in materia condominiale. Se una signora separata non paga le spese condominiali (3mila euro di arretrato nel caso specifico) da mesi adducendo la giustificazione che è l’ex marito che è in ritardo con l’assegno, l’amministratore può rivalersi su di lui? Sì, a certe condizioni. Il codice civile dice che nel caso di pluralità di debitori, la solidarietà si presume.

Può succedere però che i coniugi comproprietari dell’immobile si separino e il bene venga assegnato in uso ad uno di due. Di norma, nel provvedimento di separazione sono previste specifiche modalità di ripartizione delle spese tra i coniugi, che, salvo diversi accordi, abitualmente pongono quelle ordinarie a carico di chi occupa il bene e quelle straordinarie in pari quota ad entrambi o in misura diversa a seconda della percentuale di proprietà di ciascuno.

E, in tal modo dovranno essere richieste dall’amministratore, una volta venuto a conoscenza del criterio di riparto deciso dai due comproprietari. Questo vale però a disciplinare il rapporto interno tra i coniugi, perché nei confronti del condominio rimane la loro responsabilità solidale. Diverso, ancora, il caso in cui il coniuge assegnatario neppure sia proprietario del bene, in quanto intestato all’altro, al quale dunque dovrà essere rivolta la richiesta, anche semmai giudiziale, di pagamento degli oneri condominiali. (Augusto Cirla, Il Sole 24 Ore).