Squinzi nuovo presidente di Confindustria? Il Fatto: “Maggioranza netta”

Pubblicato il 9 Marzo 2012 14:38 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2012 14:44

Giorgio Squinzi (Lapresse)

MILANO – Per il Fattoquotidiano Giorgio Squinzi sarà molto probabilmente il nuovo presidente di Confindustria, per il dopo Marcegaglia, nella sfida con Alberto Bombassei. Il giornale sostiene che avrebbe praticamente la “maggioranza netta” grazie ai voti dell’Emilia Romagna. Questo scenario vedrebbe, scrive il Fatto, “un unico grande sconfitto: Luca Cordero di Montezemolo”.

Il presidente di Confindustria Emilia-Romagna, Gaetano Maccaferri, dopo aver ha incontrato a Milano i saggi per la designazione del nuovo presidente di Confindustria, ha confermato che le indicazioni ricevute evidenziano una maggioranza a favore della candidatura di Giorgio Squinzi “pari a circa il 60 per cento della rappresentanza dell’Emilia-Romagna nell’Assemblea di Confindustria”.

Maccaferri ha fatto notare ”l’esistenza di posizioni differenziate all’interno del sistema associativo della regione” e ha auspicato ”in relazione all’elevato profilo personale e imprenditoriale dei due candidati, piu’ ampie convergenze, cosi’ da dare positiva e condivisa soluzione al confronto”, secondo quanto si legge in una nota di Confindustria.

Per ora bisogna aspettare, perché i passaggi sono questi: presentazione alla giunta solo dei candidati per i quali hanno un consenso pari almeno al 15% dei voti assembleari, poi la giunta vota il presidente designato, su cui poi si pronuncerà l’assemblea a fine maggio.