Confindustria/ Il ricorso alla cassa integrazione torna ai livelli del ’93

Pubblicato il 22 maggio 2009 10:00 | Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2009 11:52

Nuovo boom del ricorso alla cassa integrazione, lo rileva il Centro studi Confindustria: «nei primi quattro mesi del 2009 il ricorso alla Cig è balzato ai livelli del 1993». Le ore autorizzate, trasformate nell’equivalente di unità di lavoro dipendenti a tempo pieno, si legge in Congiuntura Flash, sono state pari all’1,42% della forza-lavoro (dati destagionalizzati e annualizzati), contro l’1,40% di allora.

Il dato di aprile è però ben più alto: 1,91%. «In valori assoluti, la media mensile del monte ore Cig tradotto in unità di lavoro è stata di 357mila a gennaio – aprile 2009, contro 322mila del 1993. Gli incrementi di marzo e aprile (+12% e +23% sul mese precedente) sono stati inferiori all’impennata di febbraio (+71%)».

Il reale impatto economico dei dati sulla cassa ordinaria è «in parte attenuato dalla differenza tra le ore autorizzate, diffuse mensilmente dall’Inps e utilizzate in ogni analisi, e quelle effettivamente erogate, rilevanti per calcolare la vera riduzione dell’occupazione e del reddito delle famiglie. Normalmente il divario è di circa il 40% e in valore assoluto cresce nelle primi fasi di recessione».