Confindustria: Squinzi come il suo Sassuolo. Tasse, da Letta solo promesse

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 febbraio 2014 14:07 | Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2014 14:07
Confindustria: Squinzi come il suo Sassuolo. Tasse, da Letta solo promesse

Confindustria: Squinzi come il suo Sassuolo. Tasse, da Letta solo promesse

ROMA – Confindustria: Squinzi come il suo Sassuolo. Tasse, da Letta solo promesse. Un dato è significativo per comprendere la disillusione degli industriali nei confronti del Governo Letta (e del ruolo del nuovo corso di Confindustria a guida Giorgio Squinzi): dei 10 miliardi promessi dal governo per ridurre il cuneo fiscale, ne è arrivato solo uno. Per giunta, oltre al danno, la beffa che il contributo proviene dal surplus dei premi pagati all’Inail.

La disillusione sta però lasciando il posto a un vero e proprio malessere, testimoniato da varie iniziative di mobilitazione contro la politica del Governo (il 18 febbraio scendono a Roma artigiani e piccole imprese): per questo Giorgio Squinzi ha alzato un po’ i toni con il premier peraltro assente perché impegnato all’estero. Secca e per certi sorprendente la nota di replica da palazzo Chigi (in breve, non fate i disfattisti). Squinzi ha smussato un po’ la polemica ma ha rivendicato il “diritto-dovere” di indicare criticità e ritardi nonché l’assenza di una politica industriale.

Sul Fatto Quotidiano, Stefano Feltri, per sottolinearne la debolezza attuale, approfitta della visibilità calcistica del patron della Maipei che quest’anno si è presentato ambizioso con il suo Sassuolo in serie A ma che deve assistere alle pene di un a squadra che combatte per non retrocedere (e ha perso la prima partita dopo una ricca campagna acquisti nel mercato di riparazione).

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other