Conti correnti: zero interessi, maxi commissioni. 8 euro per un bonifico

Pubblicato il 26 Giugno 2013 9:22 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2013 9:22
Conti correnti: zero interessi, maxi commissioni. 8 euro per un bonifico

Conti corrente, tabella elaborata dal Corriere della Sera

ROMA – Conti correnti: zero interessi, maxi commissioni. 8 euro per un bonifico. E’ già allo sportello della banca che iniziano i dolori per il cittadino/cliente: per un semplice bonifico servono anche 8 euro, 10 euro di maxi commissione  solo per pagare le tasse. Senza un fido, chi va in rosso si vede affibbiati tassi fino al 24%. In media, invece, per chi lascia i soldi in banca gli interessi sono appena dello 0,006%: “È come dire che, per avere un euro di guadagno (senza contare il bollo da 34,20 euro), bisogna tenerne sul conto 16.700 (sedicimilasettecento” (Corriere della Sera).

Nel 2012 la spesa media per la gestione di un conto corrente è stata pari a 101 euro: 4,8 euro in meno rispetto all’anno precedente e 9,2 euro in meno rispetto al 2010. E’ quanto afferma Carmelo Barbagallo, Direttore Centrale per la Vigilanza Bancaria e Finanziaria della Banca d’Italia citando i dati dell’indagine annuale dell’istituto centrale. Al netto delle commissioni pagate sugli scoperti e sui finanziamenti in conto corrente, la spesa media si è attestata a 86,9 euro.

Ma sui costi di gestione, i bonifici con contanti, gli scoperti, la musica è diversa, come rileva appunto il Corriere della Sera che ha elaborato una tabella con le spese medie di 5 grandi banche italiane (Unicredit, Intesa Sanpaolo, Mps, Ubi, Bnl):

Ma l’Isc non considera le commissioni più costose, che possono portare la spesa ben oltre i 100 euro. In testa ci sono i bonifici. Quelli per cassa, cioè in contanti allo sportello (e su altra banca, in Italia) costano in media, nella nostra analisi, 5,8 euro: vanno evitati. Allo stesso modo, mai saldare le bollette cash: la spesa media è di 2,7 euro. Anche per versare la rata dell’affitto è dovuto un balzello: 2,5 euro se la si addebita in conto. Attenzione a pagare le tasse in banca: per la delega unificata F23-F24 il costo è zero, ma negli altri casi la media è di 7,1 euro. Anche i bonifici ripetitivi si pagano ormai molto: 2,8 euro , con il picco di 4,5 (Mps). E il canone del conto tocca in media i 72 euro, quello della carta di credito i 25,4 euro, il prelievo Bancomat su altra banca non si schioda da 1,6 euro (2 il picco, zero solo in Bnl). (Corriere della Sera 26 giugno 2013)