Coronavirus, in Cina l’economia è cresciuta del 4,9% nel terzo trimestre

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Ottobre 2020 7:00 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2020 16:52
Coronavirus, in Cina l'economia è cresciuta del 4,9% nel terzo trimestre

Coronavirus, in Cina l’economia è cresciuta del 4,9% nel terzo trimestre (Ansa)

Mentre il resto del mondo lotta con il contro il coronavirus, la economia della Cina nel terzo trimestre è cresciuta del 4,9%

La Cina sostiene che rispetto al 2019, la economia è cresciuta del 4,9%. Il che è stato più lento del previsto, ma sottolinea la robustezza della ripresa mentre il suo tasso di crescita si avvicina a quello dello scorso anno, prima che la pandemia radesse al suolo l’economia mondiale.

Il risultato è stato inferiore a una previsione del 5,3% attesa dagli economisti intervistati dal Wall Street Journal, ma superiore a un’espansione del 3,2%, registrata nel secondo trimestre dopo che il prodotto interno lordo si è contratto del 6,8% nei primi tre mesi del 2020.

L’unico al mondo

Il paese asiatico è l’unico indicato dall’Fmi in crescita nel 2020, a più 1,9% secondo le stime diffuse a ottobre. Il governatore della Banca centrale Yi Gang prevede una crescita nel 2020 al 2%.

La Cina ha rilanciato l’economia in circa tre fasi: in primo luogo, chiudendo la maggior parte delle attività a partire dalla fine di gennaio, uno stop che è durato in gran parte fino alla fine di marzo.

A partire da aprile, le autorità hanno cercato di rimettere in moto le fabbriche.

Con l’aumento della produzione, la Cina è stata in grado di aumentare la sua quota di esportazioni globali, spedendo apparecchiature mediche come mascherine per il viso e sterilizzatori oltre alle apparecchiature informatiche da utilizzare in casa, ai clienti di tutto il mondo. (Fonte: Wall Street Journal)