Coronavirus, Fitch taglia rating Italia a BBB-: un gradino sopra livello junk

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Aprile 2020 0:23 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2020 0:23
Coronavirus, Fitch taglia rating Italia a BBB-: un gradino sopra livello junk

Coronavirus, Fitch taglia rating Italia a BBB-: un gradino sopra livello junk

ROMA – Dopo aver scampato il downgrade di Standard & Poor’s, la scure sull’Italia arriva dall’agenzia Fitch che ha tagliato il rating per il nostro paese a BBB-, un gradino sopra il livello junk (spazzatura).

Il taglio, spiega Fitch, “riflette il significativo impatto della pandemia del Covid-19 sull’economia italiana e sulla sua posizione di bilancio”. L’outlook è stabile.

Ma arriva pronta la risposta del ministro dell’Economia Roberto Gualteri. “I fondamentali dell’economia e della finanza pubblica dell’Italia sono solidi”, dice precisando che le altre agenzie hanno fatto scelte più prudenti e che la decisione dell’agenzia non tiene conto dello “scudo” deciso dalla Bce e delle “rilevanti decisioni assunte nell’Unione europea, dagli Stati che la compongono e dalle istituzioni che ne fanno parte”.

Il governo, conferma Gualtieri, è impegnato in riforme per spingere la crescita e mantiene l’obiettivo del calo del debito.

Fitch spiega le sue decisioni anche valutando il fatto che la recessione e le misure decise per rispondere all’emergenza causeranno un “deterioramento del bilancio quest’anno”: il debito pubblico salirà al 156% e il deficit vicino al 10%.

L’economia è attesa contrarsi dell’8% e i “rischi sono al ribasso” con lo scenario di base che prevede che l’epidemia sia contenuta nella seconda metà dell’anno e che ci sia una ripresa relativamente forte nel 2021, quando il Pil è previsto segnare un +3,7%.

“Il turismo, che rappresenta il 5,5% del Pil secondo il World Travel and Tourism Council, rappresenta un rischio al ribasso per l’outlook”, aggiunge Fitch.

L’agenzia valuta anche le decisioni europee e il ruolo della Bce, ma a questo attribuisce solo un valore di conferma della scelta anche nel futuro.

“L’outlook stabile riflette la nostra idea che gli acquisti della Bce faciliteranno la risposta di bilancio dell’Italia alla pandemia del coronavirus e allenteranno i rischi di rifinanziamento tenendo i costi a livelli bassi nel breve periodo”.

Fitch quindi avverte: “Le pressioni al ribasso sul rating potrebbero riprendere se il governo non attuasse una strategia di crescita economica e di bilancio credibile che rafforzi la fiducia sul fatto che il debito sarà instradato in una traiettoria di calo”.

L’agenzia quindi constata un deterioramento dell’outlook del settore bancario.

“La profonda recessione amplierà probabilmente i rischi alla qualità del credito e metterà pressione sulla redditività del settore”, osserva, precisando che le misure di appoggio decise dal governo dovrebbero in parte sostenere la qualità degli asset e mitigare in parte l’impatto negativo sulle banche. (Fonte: Ansa).