Coronavirus, Inditex (Zara) chiude 1200 negozi e punta sulle vendite online

di Daniela Lauria
Pubblicato il 11 Giugno 2020 20:03 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2020 20:03
Coronavirus, Inditex (Zara) chiude 1200 negozi e punta sulle vendite online

Coronavirus, Inditex (Zara) chiude 1200 negozi e punta sulle vendite online (Foto Ansa)

ROMA – Inditex, il colosso della moda low cost cui fa capo Zara, annuncia la chiusura di 1.200 punti vendita e un’accelerazione sulle vendite online.

Una decisione legata al coronavirus che ha fatto calare nel primo trimestre le vendite del 44% a 3,3 miliardi di euro facendo sprofondare la società in rosso per 409 milioni di euro, rispetto ai 736 milioni di utile dello stesso periodo dello scorso anno. 

Per il riassetto post-Covid, Inditex ha accelerato una strategia già programmata, ossia il progressivo spostamento dai negozi fisici alle vendite digitali.

Del gruppo, oltre a Zara, fanno parte anche i marchi Pull&Bear, Stradivarius, Bershka, Oysho, Zara Home, Massimo Dutti e Uterque.

Le chiusure, probabilmente legate anche al peso degli affitti sul conto economico, porteranno il numero di negozi nel mondo da 7.469 a 6.700/6.900. (Fonte: Il Sole24Ore).