Crisi anche in Germania: Siemens taglierà 5mila posti di lavoro

Pubblicato il 12 Dicembre 2012 21:38 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2012 21:37
siemens germania

Siemens, i sindacati accusano: 5mila posti di lavoro a rischio tagli

BERLINO – La crisi mode anche il colosso tedesco Siemens. L’azienda, infatti,  intende tagliare in Germania circa 5100 posti di lavoro nei prossimi due anni, cui si deve aggiungere la riduzione di altri 1400 posti, tra delocalizzazioni all’estero o vendite di società consociate. E’ quanto ha denunciato mercoledì 12 dicembre il sindacato dei metallurgici tedeschi IG-Metall.

Lo scorso novembre l’amministratore delegato di Siemens, Peter Loescher, aveva annunciato un piano di risparmi da sei miliardi di euro. Attraverso un portavoce, la multinazionale non ha voluto confermato le cifre fornite dal sindacato.

Non è la prima volta che si parla di maxi tagli alla Siemens. Nello scorso mese di agosto circolava la voce di 10mila posti di lavoro da eliminare. Anche allora, dalla società, nessun commento.