Crisi, la “cura” canadese: taglio di 19 mila posti pubblici in tre anni

Pubblicato il 30 Marzo 2012 0:07 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2012 23:40

TTAWA, 29 MAR – Riduzione del deficit all' 1,2% del Pil entro la fine dell'anno fiscale 2012-2013, crescita del 2,1% nel 2012 e del 2,4% l'anno successivo. E' quanto prevede il ministero delle Finanze canadese che, nel presentare la sua proposta di bilancio, ha annunciato pero' una riduzione della spesa pubblica con un piano di tagli di 19.200 posti di lavoro dei funzionari federali in tre anni (il 4,8% del totale).

La finanziaria presentata oggi non preannuncia invece aumenti delle tasse. ''Le riforme che stiamo introducendo oggi sono sostanziali, responsabili, necessarie e contribuiranno a promuovere e mantenere la crescita a lungo termine dell'economia canadese'', ha detto il ministro delle finanze Jim Flaherty.