Economia

Crisi: in Italia le famiglie si indebitano di più (+24 miliardi di euro in 12 mesi), pesa il mutuo

In un momento di relativa contrazione del deficit, cioè del debito pubblico, l’Italia vede crescere il debito privato. Nei primi tre mesi del 2010 i debiti a carico delle famiglie italiane sono aumentati del 3% su base annua, passando da 773,218 a 797,611 miliardi di euro, con una crescita reale di 24,330 miliardi. E’ quanto emerge dal Supplemento al bollettino statistico sui conti finanziari della Banca d’Italia. Sulla crescita delle passività pesano sopratutto i mutui, saliti nello stesso periodo del 2,6%, da 599,947 a 615,782 miliardi di euro (+15,835 miliardi).

Sulla crescita dei debiti delle famiglie (incluse le istituzioni senza scopo di lucro al servizio delle famiglie) ha inciso anche il credito al consumo. Infatti, i prestiti a breve termine, sempre su base annua, sono lievitati da 55,803 a 61,307 miliardi di euro (+5,504 miliardi), mettendo a segno un aumento del 9%. Tornando al totale, il rialzo delle passività nel primo trimestre di quest’anno è stato così superiore a quello registrato nel 2009, che aveva visto i debiti salire dell’1,8%.

To Top